«Missione mobilità»

Il ruolo del garagista: cosa cambia e cosa no.

Alla «Giornata dei garagisti svizzeri» 2018 i competenti relatori e gli illustri partecipanti delle tavole rotonde discuteranno tutti i principali aspetti che ruotano intorno alla domanda: «Cosa significa per il futuro modello aziendale del garagista il fatto che le case costruttrici si stanno trasformando sempre di più in fornitori di servizi di mobilità?». I riflettori saranno puntati soprattutto sugli aspetti imprenditoriali, ma anche sulle conseguenze sulla formazione e formazione continua dei collaboratori. Al termine dell’evento ci sarà l’ormai tradizionale «Dîner des garagistes».

 

Benvenuti!

Cari soci dell’UPSA, stimati ospiti, gentili colleghe e colleghi, partner e amici del settore svizzero dell’automobile
 
Cari soci dell’UPSA, stimati ospiti, gentili colleghe e colleghi, partner e amici del settore svizzero dell’automobile
 
Il nostro ramo si trova davanti a un cambiamento radicale. La digitalizzazione offre una nuova dimensione della mobilità e quindi nuovi settori strategici. Case costruttrici, importatori e anche l’indotto automobilistico stanno diventando sempre di più fornitori di servizi di mobilità. Si tratta di una buona notizia, anche se legata ancora a molti punti interrogativi.
 
Nel quadro dei mutati fabbisogni di mobilità, i garagisti e le case costruttrici si devono confrontare con nuove sfide e sono alla ricerca di soluzioni vantaggiose e orientate al futuro. Molti di loro si domandano dove porterà questo viaggio. Nessuno è (ancora) in grado di fornire una risposta concreta a questa domanda .
 
Tra le attività strategiche di un’associazione professionale e di categoria come l’UPSA rientrano l’interpretazione degli attuali sviluppi e dei loro effetti sul modello aziendale del garagista, l’anticipazione delle tendenze del futuro e la presentazione ai propri soci di prospettive possibilmente concrete. La tradizionale «Giornata dei garagisti svizzeri» è l’ambiente ideale per discutere insieme a competenti relatori e illustri partecipanti delle tavole rotonde la questione centrale: quali effetti avranno le mutate esigenze di mobilità sul modello aziendale delle case costruttrici e quindi su quello del garagista?
 
L’obiettivo di questa giornata è quello di prepararvi al meglio per la vostra «missione mobilità» personale.
 
A nome del Comitato centrale dell’UPSA
Urs Wernli, presidente centrale

«Missione mobilità»
Il ruolo del garagista: cosa cambia e cosa no.

Il dinamismo degli sviluppi tecnici apre le porte a nuove forme di mobilità e cambia le abitudini di muoversi delle persone. Nuove opportunità creano nuove esigenze, e viceversa. L’industria automobilistica si concentra su settori strategici come connettività, guida autonoma, modelli di car-sharing e propulsori elettrici o alternativi. Un giorno, l’auto completamente connessa in rete diventerà parte di un «ecosistema» digitale all’interno del quale si svilupperanno numerosi servizi che ruotano intorno alla mobilità. Le case costruttrici partono dal presupposto che in futuro buona parte del fatturato verrà realizzata con questi tipi di servizi.

Il ruolo preciso che dovranno assumere i garagisti in questo concetto di «mobilità del futuro» è per molti di essi legato a un punto interrogativo. Con un piede si trovano nella situazione attuale, già di per sé legata a numerose sfide, e con l’altro devono entrare in un futuro di cui oggi ancora nessuno può dire esattamente come sarà. È ovvio che tutto questi provochi una certa insicurezza. Tuttavia, non tutto cambierà radicalmente, perché alcune cose rimarranno sempre importanti: il partner premuroso alla reception, il consulente motivato nello showroom, lo specialista competente in officina, la vicinanza al cliente. Sono proprio loro quel valore aggiunto che attraverso qualità, assistenza, gentilezza e cortesia farà la differenza anche in futuro.

Alla prossima «Giornata dei garagisti svizzeri» 2018, i competenti relatori e gli illustri partecipanti alle tavole rotonde commenteranno questi temi d’attualità per rispondere alla domanda: cosa comportano gli sviluppi nel settore del futuro «mobilità» per il singolo socio dell’UPSA? Non si tratterà solo di fornire ispirazioni. Oramai abbiamo già fatto un passo avanti: l’obiettivo è illustrare chiaramente la necessità di occuparsi già oggi delle opportunità commerciali di domani.

«Quando arriva il tempo in cui si potrebbe, è passato quello in cui si può.»
Marie von Ebner-Eschenbach
 

Il programma del convegno del 17 gennaio 2018

La «Giornata dei garagisti svizzeri 2018» inizierà alle ore 09.30 e offrirà un avvincente programma con relatori competenti ed emozionanti tavole rotonde.

L’evento verrà moderato dalla presentatrice francofona Melanie Freymond e da Patrick Rohr, che ha già moderato più volte con successo il convegno.
A partire dalle ore 08.30 ci sarà il tradizionale «brunch del garagista».
Ore 09.30 Saluto, panoramica sulla situazione attuale e aspettative della giornata a cura del presidente centrale dell’UPSA Urs Wernli.
Ore 09.45 Risvegliate il vostro potenziale digitale: Marc Walder, promotore di digitalswitzerland e CEO della Ringier AG, spiega perché la digitalizzazione non deve essere un tema esclusivo per le grandi aziende, ma anche e proprio per le PMI.
Ore 10:15 Fornitore di servizi di mobilità – I progetti delle case automobilistiche e i loro motivi: Prof. Ferdinand Dudenhöffer
Ore 10.45 Le conseguenze della svolta per il garagista: colloquio con il presidente del CECRA Jean-Charles Herrenschmidt e Gerhard Schürmann, CEO della Emil Frey AG.
Ore 11.20 Servizio come marchio distintivo: relazione che offre spunti di discussione del presidente centrale del TCS Peter Goetschi su ciò che si aspettano gli automobilisti dai loro garagisti. Seguirà una tavola rotonda con i garagisti dell’UPSA Bettina Schmid e Luzi Thomann.
Ore 12.00 Pranzo e networking.
Ore 14.00 Come prendono effettivamente le decisioni i vostri clienti: Hans-Georg Häusel, neuroricercatore e consulente, considerato uno dei migliori oratori della Germania, ci rivela come nascono le decisioni di acquisto e come possiamo influenzarle.
Ore 14:.35 Modello aziendale «garage» – anche in futuro: relazione che offre spunti di discussione del Prof. Dott. Andrea Back (HSG) con possibili soluzioni per il garage del futuro. Seguirà un «check dal vivo» con Kurt Aeschlimann e Dominique Kolly, garagisti e soci del Comitato centrale dell’UPSA.
Ore 15.15 Effetti e sviluppi su formazione e formazione continua: relazione che offre spunti di discussione del Prof. Pierre Dillenbourg (Politecnico federale di Losanna) sugli effetti della digitalizzazione sulla formazione e la formazione continua nel settore dell’automobile. Seguirà una discussione con Olivier Maeder (UPSA) e Flavio Helfenstein (capomissione WorldSkills).
Ore 15.55 Keynote e analisi esclusiva: il professor Ferdinand Dudenhöffer (Center Automotive Research dell’Università di Duisburg-Essen) riflette sulla giornata e analizza in esclusiva per la platea del convegno gli attuali sviluppi del ramo dell’automobile.  
Ore 16.25 Conclusione della parte ufficiale del convegno a cura di Urs Wernli
Dalle ore 16.30 Aperitivo e «discussioni tecniche»: esposizione della nuova auto da corsa elettrica del PF e della Scuola universitaria professionale di Berna con opportunità per uno scambio di opinioni tecniche con i membri della squadra presenti. Inoltre c’è la possibilità di un confronto personale con il Prof. Ferdinand Dudenhöffer, che in questa occasione firmerà volentieri anche – su richiesta – il suo nuovo libro («Wer kriegt die Kurve? Zeitenwende in der Auto-Industrie»). Nel casinò degli sponsor ci saranno inoltre fantastici premi in palio.
Ore 18.00 Quest’anno vi consigliamo non lasciarvi assolutamente scappare il «Dîner des garagistes»
Evitate il traffico serale dopo il convegno e godetevi insieme ai vostri accompagnatori una serata in pieno relax durante la quale chiacchierare davanti a piatti prelibati – in un’atmosfera curata nei minimi dettagli – con i colleghi provenienti da tutta la Svizzera. Due grossi nomi dell’automobilismo sportivo, Norbert Haug e Mario Illien, animeranno il programma di contorno in modo intelligente e divertente. L’evento durerà sino alle ore 20:30 circa.
La prenotazione è obbligatoria.
 
  
Con riserva di cambiamenti di orario e di programma

«Like us on Facebook»!
Non perdetevi nessuna novità dell’Unione e seguiteci: prima, durante e dopo il convegno!

Quota di partecipazione pranzo incluso

Per soci dell’UPSA:
CHF 260, IVA esclusa.
Sconto iscrizione anticipata: 10% per chi si iscrive entro il 10 novembre 2017.
 
Per non soci dell’UPSA:
CHF 310, IVA esclusa.
Sconto iscrizione anticipata: 10% per chi si iscrive entro il 10 novembre 2017
 
Per ciascun socio dell’UPSA può partecipare gratuitamente una persona in formazione.
Si prega di specificare il suo nome nel modulo di iscrizione.
 
eventhalle_452px.jpg
 
E a partire dalle ore 18:00 il «Dîner des garagistes»: menù da tre portate, intrattenimento e tempo per scambi di esperienze tra colleghi

Contributo alle spese di CHF 80 per persona.


jetzt_anmelden_button.png



 

La location del convegno

wank_center_eingang_452px.jpg
 
A Berna non esiste una location per convegni più adatta della Kursaal, che si staglia sopra ai tetti della capitale. La vista sulla città e i suoi dintorni è mozzafiato e apre, non solo metaforicamente, nuove prospettive. Con la sua infrastruttura ultra-moderna, una ristorazione di alto livello e la sua impressionante sala, la location del convegno offre un’atmosfera del tutto speciale.
 
Luogo/Come arrivare

Kursaal Bern, Kornhausstrasse 3, 3000 Berna
www.kursaal-bern.ch


 

Hotel


hotel_allegro_452px.jpg
 
hotel_allegro_zimmer_452px.jpg
 
Kursaal

Possibilità di pernottamento vengono offerte dalla Kursaal stessa nell’albergo 4 stelle superior Allegro. È possibile prenotare direttamente online (www.kursaal-bern.ch/hotel) o telefonicamente (031 339 55 00).

Nelle immediate vicinanze della Kursaal si trovano numerosi alberghi. Ulteriori possibilità di pernottamento si trovano sul sito web di Bern Tourismus (www.bern.com).
Ulteriori informazioni sono disponibili presso:
UPSA, Monique Baldinger, Wölflistrasse 5, Casella postale 64,
3000 Berna 22
telefono 031 307 15 26, fax 031 307 15 16, monique.baldinger@agvs-upsa.ch

 
Il programma in breve
 
09.30 a 16.30:
Il programma giornaliero
 
16.30 a 17.45:
Aperitivo e «discussioni tecniche»
 
18.00 a 20.00:
«Dîner des garagistes»

Moderatori

freymond_rohr_452px.jpg
 
Mélanie Freymond
La moderatrice di origine belga è ospite fissa della «Giornata dei garagisti svizzeri» dal 2016. È molto popolare nella Svizzera occidentale, dove lavora come presentatrice anche presso Télevision Suisse Romande (TSR) e Rouge FM. Con il suo charme riesce a incantare non solo gli ospiti francofoni del convegno dell’UPSA, ma anche quelli di lingua tedesca. Ne è una prova il fatto che negli ultimi anni il numero di cuffie per la traduzione simultanea si è ridotto notevolmente...
Patrick Rohr
Il vallesano è uno dei più popolari moderatori della Svizzera, anche se ha ridotto sensibilmente la sua presenza sui media pubblici. Negli anni scorsi, Patrick Rohr si è diplomato in fotografia alla prestigiosa scuola superiore «Fotoacademie» di Amsterdam e ogni anno effettua numerosi viaggi in tutto il mondo come fotografo. Ciononostante, nella sua agenda rimane sempre una costante: la «Giornata dei garagisti svizzeri». Per lui questa è anche l’espressione del suo legame con il settore svizzero dell’automobile.
 

I relatori e gli ospiti della tavola rotonda
(in ordine di comparsa)

Marc Walder
L’ex tennista professionista, oggi CEO della Ringier AG, è uno dei più importanti media manager della Svizzera. Sotto la sua guida, il gruppo ha affrontato una sistematica diversificazione e digitalizzazione. Marc Walder è il fondatore dell’iniziativa digitalswitzerland, nella quale più di 70 delle più grandi realtà imprenditoriali svizzere si impegnano per lo sviluppo economico digitale e la trasformazione digitale del paese. L’organizzazione viene supportata, tra gli altri, dalla presidente della Confederazione Doris Leuthard e dal Consigliere federale Johann Schneider-Ammann.


Ferdinand Dudenhöffer
Inizialmente attivo nell’industria dell’automobile, dove ha lavorato – tra gli altri – per la Adam Opel AG e la Porsche, Ferdinand Dudenhöffer insegna oggi economia aziendale ed economia automobilistica all’Università di Duisburg-Essen. Il fondatore e direttore di «CAR – Center Automotive Research» è uno dei più noti esperti dell’industria dell’auto nei paesi di lingua tedesca.


Jean-Charles Herrenschmidt
Dal settembre 2016 il presidente del gruppo francese Métin è anche presidente del CECRA, l’associazione di categoria con sede a Bruxelles che raggruppa le principali federazioni automotive d’Europa. Nella sua veste di rappresentante di 24 associazioni nazionali – tra cui anche l’UPSA – con un totale di 336’720 concessionarie e autofficine, la CECRA tutela gli interessi dei garagisti a livello europeo.


Gerhard Schürmann
In qualità di CEO del gruppo Emil Frey, Gerhard Schürmann guida una società internazionale con oltre 6000 collaboratori che operano presso autofficine, società finanziarie e fornitori di servizi. In Germania è inoltre azionista principale della Schwabengarage, la più grande concessionaria Ford del mondo. Il gruppo Emil Frey rappresenta più di una ventina di marchi e realizza un fatturato stimato di 7 miliardi di franchi svizzeri.


Peter Goetschi
L’avvocato friborghese e direttore della KPMG Freiburg, è dal 2011 anche presidente centrale del Touring Club Svizzero (TCS). In qualità di organizzazione di pubblica utilità, il TCS tutela gli interessi dei propri quasi 1,5 milioni di soci che operano principalmente nei settori mobilità e sicurezza della circolazione. Dal 2008 gestisce anche una propria accademia che fornisce risposte alle questioni riguardanti la mobilità del futuro.


Bettina Schmid
Insieme alla mamma Doris e al padre Werner, Bettina Schmid guida il Garage Schmid a Reinach, che da 30 anni rappresenta i marchi Honda e Mitsubishi. La sua azienda si differenzia dalla concorrenza – tra le altre cose – grazie alla propria «Schmid Edition», con cui offre modelli speciali in assoluta esclusiva.


Luzi Thomann
Dalla fondazione dell’azienda nel febbraio 1995, non è passato praticamente anno in cui la Thomann Nutzfahrzeuge AG non abbia ottenuto un premio nazionale o internazionale per il suo lavoro di alta qualità. Il titolare Luzi Thomann garantisce con il suo cognome servizi di alta professionalità ed è ogni giorno in prima linea insieme a sua moglie.


Hans-Georg Häusel
Quali sono i meccanismi interni che muovono il cliente? Perché acquista? E soprattutto: cosa possiamo fare affinché acquisti di più? Sulla base delle nuove e affascinanti conoscenze acquisite nel settore della ricerca neurologica, il Dott. Hans-Georg Häusel ci introduce nel mistero di ciò che accade veramente nella testa del cliente. Nel 2011, il suo libro «Brain View» è stato inserito nella lista dei 100 migliori libri scientifici di tutti i tempi.


Andrea Back
Insieme a un team di studenti la professoressa di economia aziendale presso la Scuola superiore di San Gallo (HSG) ha sviluppato per conto dell’UPSA  il progetto «Visione garage 2025» sui possibili scenari e soluzioni per il garage di domani così come sui futuri fattori di successo. Il suo lavoro rappresenta una delle basi per lo sviluppo di nuovi servizi orientati al valore aggiunto dell’Unione a favore dei propri soci.


Kurt Aeschlimann
Il garagista Kurt Aeschlimann opera da oltre 40 anni nel settore dell’auto e con il suo team di 20 persone dell’«Autohaus Thun-Nord» a Steffisburg garantisce la mobilità nell’Oberland Bernese. L’imprenditore è membro del Comitato centrale dell’UPSA, dove è responsabile – tra le altre cose – del dossier «Digitalizzazione». Aeschlimann è inoltre presidente della sezione UPSA di Berna.


Dominique Kolly
Il Garage G. Kolly SA di Le Mouret (FR) è guidato dal 1996 da Dominique Kolly. L’azienda, presente sul mercato da 36 anni, punta molto sull’innovazione. In questo quadro ha sviluppato – tra le altre cose – un sistema telematico che rende la logistica delle flotte molto più efficiente. In seno al Comitato centrale dell’UPSA, Dominique Kolly è responsabile del settore Veicoli utilitari.


Pierre Dillenbourg
L’ex insegnante di scuola elementare Pierre Dillenbourg ha un dottorato in scienze informatiche con specializzazione in intelligenza artificiale nel settore della formazione. Da 2002 lavora presso il Politecnico di Losanna dove dirige in veste di professore responsabile il reparto dedicato alle moderne tecnologie di apprendimento. Inoltre è anche direttore del «Center for Digital Education».


Flavio Helfenstein
Dal suo trionfo alle WorldSkills 2011 a Londra, il lucernese è uno dei volti più famosi fra le nuove leve del settore svizzero dell’automobile. Oggi dirige insieme a suo fratello Guido il Garage Helfenstein AG di Hildisrieden (LU). La loro passione è il reparto corse interno «Helftec». Attualmente Flavio Helfenstein opera anche come capo perito per le WorldSkills.


Olivier Maeder
Il membro della direzione dell’Unione professionale svizzera dell’automobile (UPSA) Olivier Maeder dirige dal 2013 il settore Formazione. Meccanico d’automobili diplomato, ha operato come insegnante tecnico in diverse scuole professionali e come formatore tecnico. Prima di passare all’UPSA, Olivier Maeder ha lavorato presso la Mercedes-Benz Automobil AG (Merbag), per ultimo in veste di responsabile della succursale di Stäfa.


Norbert Haug
In qualità di responsabile per le attività sportive della Mercedes-Benz, Norbert Haug è stato determinante per la rinascita delle frecce d’argento e responsabile per i loro successi di ieri e anche di oggi. Il risultato di 22 anni al vertice del team di Formula 1: quattro campionati mondiali piloti e due campionati mondiali costruttori. Quello che pochi sanno è che sotto di lui Mercedes-Benz è diventato il marchio più vittorioso nel Campionato Tedesco Turismo DTM. Il bilancio di oggi in una frase: su oltre 900 corse in tutte le principali categorie automobilistiche, sotto la sua egida Mercedes ne ha vinte più di 400 (di cui 80 solo in Formula 1 e oltre 140 nel Campionato Tedesco Turismo DTM).


Mario Illien
Il comproprietario della Motorenschmiede Ilmor è titolare di due premi «Louis Schwitzer Award for Engineering Innovation Excellence» ed è considerato un «guru dei motori». Dal 1991 Illien è stato impegnato con la sua azienda in Formula 1, prima per team come March, Tyrrell, Sauber e Pacific, poi dal 1993 per il team Mercedes. Dal 1995, le frecce d’argento della Formula 1 montavano un motore McLaren costruito da Illien.

Il duo Haug-Illien – il primo come caposquadra e il secondo come costruttore di motori – ha fornito un contributo determinante affinché nel 1998 la Mercedes-Benz conquistasse di nuovo un titolo di campione del mondo con Mika Häkkinnen.

Come arrivare

Viaggio in auto
Dal momento che la location del convegno offre un numero molto limitato di parcheggi, è disponibile un servizio di navetta da Berna-Wankdorf. Vi consigliamo di sfruttare questa possibilità. Il parcheggio P 1/2/3 della BEA-Expo in Papiermühlestrasse si raggiunge direttamente dall’uscita autostradale di Berna-Wankdorf. Un’ulteriore possibilità di parcheggio (a pagamento) è offerta dal Parkhaus Rathaus, a circa 15 min a piedi dal Kursaal.

Come arrivare [PDF]

Le navette partono ai seguenti orari dalla EXPO Berna:
ore 07.45, 08.00, 08.15, 08.30, 08.45, 09.00, 09.15.

Al pomeriggio ritorno a Wankdorf:
ore 16.30, 16.45, 17.00, 17.15.

Dopo il «Dîner des garagistes»:
ore 20.00, 20.15, 20.30, 20.45, 21.00 e 21.15.
Viaggio in treno (www.sbb.ch):
Dalla stazione principale di Berna con il tram n. 9 in direzione della stazione di Wankdorf sino alla fermata Kursaal senza bisogno di cambiare. Il tram passa ogni 10 minuti, il viaggio dura circa 5 minuti.
Impressioni della «Giornata dei garagisti svizzeri 2017»