«Un’attività interessante in un’associazione ben posizionata in un settore dinamico»

8 settembre 2020 agvs-upsa.ch – Dal 2003 Urs Wernli è presidente centrale dell’UPSA. Alla prossima assemblea dei delegati vorrebbe rimettere il suo mandato.


Fonte: AGVS-Medien

sco. Il 2003: la navicella spaziale Columbia brucia nell’atmosfera terrestre, Lancia presenta la sua utilitaria Ypsilon a Ginevra, il Nokia 3100 è il più ambito dei telefoni cellulari e i delegati dell’UPSA eleggono Urs Wernli nuovo presidente centrale. «È passato un bel po’ di tempo», afferma Urs Wernli sorridendo. Ora è giunto il momento di prendersi più tempo per un nuovo capitolo della sua vita.

Signor Wernli quando si è deciso per questo passo?
Urs Wernli:
Ho maturato la decisione di rimettere il mio mandato nell’estate del 2021 nell’autunno del 2019. A gennaio di quest’anno ho quindi ho informato il Comitato centrale e i nostri collaboratori nella Mobilcity. 

E perché rende pubblica la decisione solo ora?
Insieme al Comitato centrale abbiamo deciso di concentrarci prima sulle attività di preparazione per la mia successione. Nel frattempo sono stati realizzati un dossier con il profilo richiesto alla persona che mi sostituirà e la descrizione dell’incarico. Anche la commissione di nomina ha iniziato a lavorare. Ora è arrivato il momento giusto per rendere pubblica quest’informazione. 

Quali sono le caratteristiche di una o un potenziale successore?
Deve essere appassionato del suo lavoro e l’impegno per il nostro settore deve essere una priorità assoluta. In primo piano deve esserci l’associazione, non la persona. L’esperienza imprenditoriale e politica è un aspetto importante, ovviamente ancor meglio se nel settore dell’auto. Deve essere una persona disponibile a lavorare sodo e con un buon eloquio, in più lingue, oltre ad avere buoni contatti a livello politico.

Ha citato una commissione di nomina. Chi è rappresentato in quest’organo?
I presidenti di sezione Georges Bovet, René Degen, Christian Müller, Ivo Musch e Andri Zisler, nonché i vicepresidenti Pierre Daniel Senn e Manfred Wellauer senza diritto di voto. La commissione è stata eletta dal Comitato centrale. Ora abbiamo bandito la presidenza. La commissione farà una selezione e presenterà delle proposte alla Conferenza dei presidenti. L’elezione vera e propria avrà luogo in occasione dell’Assemblea dei delegati di giugno 2021.

Come mai questa composizione?
Volevamo rappresentare tutte le regioni linguistiche e anche diverse grandi sezioni, per assicurarci di considerare tutte le problematiche.

Perché lei non ne fa parte?
Non ho voluto io. Mi sono concentrato sul lavoro di preparazione, il dossier con i compiti da svolgere e la descrizione della funzione. Tutto il resto è ora di competenza delle persone dell’UPSA che in seguito lavoreranno anche con la nuova o il nuovo presidente.

Quali sono le principali sfide che dovrà affrontare la sua o il suo successore?
La trasformazione dell’intero settore: il percorso dal garagista al fornitore di servizi di mobilità. Il nuovo presidente centrale dell’UPSA deve garantire un posizionamento buono e credibile per i garagisti svizzeri. Deve coltivare ed espandere le collaborazioni con le associazioni partner esistenti, mantenere un’intesa costruttiva con gli importatori e impegnarsi in modo competente anche su questioni relative alla politica commerciale, dei trasporti e ambientale.

In veste di presidente, ha sempre sottolineato l’importanza della rappresentanza dell’industria e della formazione.
L’ulteriore sviluppo delle offerte e dei servizi in questi settori rimarrà anche in futuro il compito centrale dell’UPSA. La collaborazione ancora maggiore con persone di stesse vedute sarà sempre più importante. L’obiettivo è quello di unire le forze per influenzare positivamente le condizioni quadro politiche e sociali a favore dei membri dell’UPSA. Quello che posso dire è che la mia o il mio successore può aspettarsi un lavoro entusiasmante in un’associazione ben posizionata e in un settore dinamico. Il presidente centrale dell’UPSA può fare la differenza.
Feld für switchen des Galerietyps
Bildergalerie