VW: autonomia potenziata nei modelli a metano

6 febbraio 2019 upsa-agvs.ch – Volkswagen (VW) ha revisionato completamente i suoi modelli a gas naturale. Polo TGI e Golf TGI sono state dotate di una terza bombola di metano, che ne aumenta così l’autonomia. Il serbatoio di benzina, invece, è stato ridotto.

abi/pd. Volkswagen ha recentemente annunciato che la Polo TGI potrà percorrere 60 chilometri in più rispetto al suo predecessore. La Golf TGI, invece, avrà un’ulteriore autonomia di 80 km. La terza bombola è appositamente rivestita in acciaio e nella Golf ha un volume di 23 litri, che porta la capacità totale dei tre serbatoi a 115 litri (17,3 kg). Ciò corrisponde ad un’autonomia totale di 422 km nella WLTP. 

























Allo stesso tempo, la Golf sarà dotata di un nuovo motore 1.5 TGI a quattro cilindri da 96 kW / 130 CV. Questo assicurerà una maggiore dinamica di guida ed efficienza e, promette il gruppo VW, «risulterà in prestazioni potenti, efficienti ed ecocompatibili». Il consumo è compreso tra 3,5 e 3,6 kg di gas naturale per 100 km con emissioni di CO2 contenute (solo 95-98 g/km). 

Nella Polo con motore 1.0 a tre cilindri (66kW / 90 CV) il serbatoio aggiunto ha una capacità di 16, 5 litri. In questo modo lo stoccaggio del gas naturale ha una capacità totale di 91,5 litri (o 13,8 kg). Ciò significa che l’auto, con CNG, potrà percorrere fino a 368 km nella WLTP.

Entrambi i modelli avranno ancora il serbatoio di benzina come riserva. Tuttavia, esso è stato notevolmente ridotto. Ma ciò non rappresenterà uno svantaggio per chi guida con CNG e usa la benzina solo in casi eccezionali: VW calcola che il vantaggio economico di un veicolo a metano in termini di costi in Germania è attualmente maggiore del 20% rispetto al diesel e del 40% rispetto alla benzina. 

L’utilizzo di CNG produce circa il 25% in meno di emissioni di CO2 rispetto alla benzina. Qual è il motivo? Il gas naturale contiene molta più energia e meno carbonio rispetto alla benzina o al diesel. Inoltre, il metano generalmente brucia con emissioni inferiori, il che porta a una notevole riduzione del monossido di carbonio e dell’ossido d’azoto presenti nei gas di scarico. La percentuale di particolato e polveri sottili è minima. Il bilancio di CO2 migliora ulteriormente quando si utilizza il biogas. Il biogas è rinnovabile e neutro in termini di CO2.

Feld für switchen des Galerietyps
Bildergalerie