La fondazione del GIMS rinuncia a una proposta di prestito del Cantone di Ginevra

27 maggio 2020 agvs-upsa.ch – A causa dell’annullamento del GIMS 2020 dovuta al coronavirus e delle pesanti ripercussioni economiche, la fondazione incaricata dell’organizzazione dell’evento ha richiesto un sostegno finanziario al Cantone di Ginevra. In risposta, il Consiglio di Stato di Ginevra ha proposto di concedere tale sostegno sotto forma di un prestito pari a 16,8 milioni di franchi a determinate condizioni. Tuttavia, essendo tali condizioni in contraddizione con lo statuto della fondazione, quest’ultima si vede purtroppo costretta a rinunciare al prestito. 

20200525_gims.jpg
Fonte: Media UPSA

pd. A causa della pandemia di coronavirus, l’edizione 2020 del GIMS non ha avuto luogo: quattro giorni prima dell’apertura, infatti, l’evento è stato annullato per decisione del Consiglio federale. La situazione finanziaria della fondazione incaricata dell’organizzazione del GIMS ne è uscita gravemente indebolita.

In questo contesto, la fondazione ha richiesto al Cantone di Ginevra un sostegno finanziario per coprire le perdite causate dalla cancellazione del GIMS 2020, stimate a 11 milioni di franchi, e per preparare una nuova edizione. Il Consiglio di Stato di Ginevra ha quindi proposto di concedere alla fondazione un prestito pari a 16,8 milioni di franchi a determinate condizioni.

La fondazione ringrazia il Consiglio di Stato per il disegno di legge che prevede la concessione al GIMS di tale prestito. Purtroppo, le condizioni cui quest’ultimo è subordinato e che mirano in particolare al subappalto completo della fiera, inclusa la sua concettualizzazione, a Palexpo SA non sono accettabili per la fondazione. Esse sono, infatti, in contraddizione con lo statuto e, in particolare, con lo scopo della fondazione formulato più di un secolo fa. Inoltre, lo svolgimento dell’evento del 2021, condizione legata alla clausola di urgenza del disegno di legge, è attualmente molto incerto. Infatti, i principali espositori del GIMS incoraggiano e raccomandano vivamente di programmare la prossima edizione per il 2022. È quindi con profondo rammarico che la fondazione deve rinunciare alla proposta di prestito del Cantone di Ginevra.

La fondazione prosegue nel suo impegno di ripristinare la stabilità finanziaria più rapidamente possibile e per considerare l’organizzazione della prossima edizione. Ricordiamo che il GIMS è l’evento più importante in Svizzera. Nel 2019 ha attirato oltre 600’000 visitatori e quasi 10’000 rappresentanti dei media. Il profitto economico che ne deriva per il Cantone di Ginevra è stimato a circa 200 milioni di franchi.  

Clicca qui per leggere l'intervista con il nuovo direttore del GIMS Sandro Mesquita.
Feld für switchen des Galerietyps
Bildergalerie

Aggiungi commento

CAPTCHA con immagine
Inserire i caratteri mostrati nell'immagine.

Commenti