Una questione di fiducia.

Il garagista quale partner per la mobilità.

Il titolo della «Giornata dei garagisti svizzeri» 2019 che si terrà presso la Kursaal di Berna mette in evidenza il cuore del programma: «mobilità», «partner» e «fiducia» sono infatti fattori chiave per il successo del garagista oggi e più che mai anche in futuro.
 

 

Benvenuti!

Cari soci dell’UPSA, stimati ospiti, gentili colleghe e colleghi, partner e amici del settore svizzero dell’automobile!

Gli sviluppi del settore della mobilità stanno facendo passi da gigante e occupano un posto sempre più importante nel lavoro quotidiano. In qualità di garagisti, con i nostri servizi contribuiamo a far sì che la mobilità individuale mantenga prestazioni elevate e al tempo stesso continui a godere di grande popolarità. Siccome vogliamo continuare a fornire questi variegati contributi anche in futuro, è importante confrontarsi con le sfi de ad essa legate: sia per il garagista come imprenditore, sia per l’UPSA come sua associazione di categoria. Dobbiamo concentrarci soprattutto sulle nuove opportunità, senza banalizzare i pericoli in agguato. Già oggi la digitalizzazione permette soluzioni e servizi che solo pochi anni fa erano impensabili o molto complessi e costosi. Ma oggi le cose sono diverse. Le innovazioni e le applicazioni digitali sono economicamente sostenibili e accessibili anche alle piccole e medie imprese. Ciò che serve sono lavolontà e la disponibilità ad affrontare le novità, evolvendosi in questo modo verso servizi sempre più moderni. In futuro, la disponibilità ad adattarsi e a cambiare sarà tanto importante quanto quella a utilizzare coerentemente gli strumenti disponibili. Questo atteggiamento imprenditoriale contribuirà a mantenere e consolidare i rapporti con i clienti anche negli anni a venire.

Uno dei compiti centrali dell’Unione professionale svizzera dell’automobile è rendere forti i propri soci come garagisti e come imprenditori. La «Giornata dei garagisti svizzeri», che con il suo crescente successo è oramai diventata il convegno più grande e signifi cativo del ramo svizzero dei professionisti dell’auto, è un’ottima piattaforma e occasione per farlo. Insieme a relatrici e relatori competenti e con il sostegno di alcuni soci selezionati dell’UPSA che parteciperanno alle tavole rotonde, il 15 gennaio
2019 intendiamo incoraggiare ulteriormente la necessaria disponibilità ad affrontare il cambiamento.

Cordiali saluti anche da parte dei mei colleghi del Comitato centrale,
Urs Wernli, presidente centrale

Una questione di fiducia. Il garagista quale partner per la mobilità.

Ponendosi come partner degni di fiducia, i nostri garagisti aiutano i loro clienti nella scelta della mobilità motorizzata individuale. In futuro quest’ultima assumerà un ruolo ancora più importante di quello che ha già oggi. Ed è anche per questo motivo che il settore post-vendita rimarrà un elemento centrale del «modello aziendale del garage», destinato addirittura ad acquistare un’importanza sempre maggiore a causa del costante assottigliamento dei margini, soprattutto nel segmento delle auto nuove. La digitalizzazione influenzerà sempre di più anche questo ramo d’attività. Allo stesso tempo cambierà pure le esigenze dei clienti, in particolare delle nuove generazioni, a cui il garagista dovrà trovare le risposte giuste attraverso un orientamento ancora più pronunciato verso la fornitura di servizi (di mobilità). Questo tema avrà effetti ancora più prorompenti, non solo in futuro, sulla formazione di base e continua delle nuove leve.

Con la «Giornata dei garagisti svizzeri» 2019, l’UPSA intende illustrare insieme a relatrici e relatori competenti in quale direzione si sta sviluppando il traffico motorizzato privato, quale ruolo giocheranno a medio termine le varie motorizzazioni e quali effetti avrà tutto questo – nel quadro della digitalizzazione – sul settore post-vendita e quindi sull’evoluzione del «modello aziendale del garage». L’obiettivo è consolidare la posizione del garagista come imprenditore, motivarlo a riflettere sul proprio ruolo nell’ambito della mobilità di domani e invitarlo già oggi a profilarsi come partner per la mobilità là dove l’effetto leva è maggiore e il futuro più sicuro, cioè presso i propri clienti.
 
 

Il programma del convegno del 15 gennaio 2019

La «Giornata dei garagisti svizzeri 2019» inizierà alle ore 09:30 e offrirà un avvincente programma con relatori competenti ed emozionanti tavole rotonde.

L’evento verrà moderato da Mélanie Freymond e Patrick Rohr, una coppia che ha già condotto più volte il convegno.
A partire dalle
ore 08:30:
«brunch del garagista»
Ore 09:30: Saluto, panoramica sulla situazione attuale e aspettative della giornata a cura del presidente centrale dell’UPSA Urs Wernli.
Ore 09:45: «La svolta non arriva perché è già qui»
Il Prof. Dr. Stefan Bratzel, direttore del rinomato Center of Automotive Management di Bergisch Gladbach,
illustra le tendenze e i modelli di successo dell’industria automobilistica e spiega le conseguenze per il modello aziendale del garagista.
Ore 10:20: «Post-vendita: un’assicurazione sulla vita»
Il Prof. Dr. Falk Hecker, imprenditore, docente e scrittore, descrive i principali fattori d’influenza nel settore
post-vendita e spiega come conquistare clienti e consolidare le relazioni. A seguire: tavola rotonda con i garagisti dell’UPSA Georges Bovet, Gabriel Galliker e Alexander Hasler.
Ore 11:20: «Il fattore umano come elemento di successo»
Discussione con i garagisti dell’UPSA David Schweizer e Walter Rageth, imprenditore nel settore dei software e garagista. A seguire: Maria Coli, una delle albergatrici più innovative della Svizzera, spiega come il suo settore ha reagito alla digitalizzazione, quali insegnamenti ne può trarre il settore dell’automobile, quale importanza rivestono le piattaforme di intermediazione e come si gestiscono le recensioni.
Ore 12:00: Pranzo e networking
Ore 13:45: «Politica industriale e dei trasporti nell’anno delle elezioni»
Tavola rotonda con i vertici dei partiti del Consiglio federale Petra Gössi (PLR), Gerhard Pfister (PPD) e Albert Rösti (UDC), così come con il presidente dell’Unione svizzera delle arti e mestieri Jean-François Rime.
Ore 14:40: «L’industria automobilistica davanti a sfide politico-economiche»
Magdalena Martullo-Blocher spiega ai partecipanti come la sua impresa dell’indotto valuta gli sviluppi dell’industria automobilistica e come guiderà la EMS-Chemie nel futuro. A seguire: discussione con i due soci dell’UPSA Edwin Koller e Hubert Waeber.
Ore 15:25: «Servizio come competenza»
Discussione con il membro del comitato centrale dell’UPSA Charles-Albert Hediger e il presidente dell’ASITA Rolf Künzle. A seguire: relazione del CEO di Amag Morten Hannesbo con spunti di discussione sulla
necessità di considerare maggiormente il tema dell’orientamento ai servizi nella formazione.
Ore 16:15: messaggio di saluto da parte di una o un rappresentante del governo locale. È stata invitata la consigliera federale Doris Leuthard.
Ore 16:35: Conclusione della parte ufficiale del convegno a cura di Urs Wernli.
A seguire: aperitivo e «discussioni tecniche». Piccola esposizione dei partner dell’UPSA con veicoli a gas naturale e possibilità di un confronto tecnico con i rappresentanti del settore svizzero del gas presenti. Nel casinò allestito dagli sponsor potranno essere vinti fantastici premi.
 
Ore 18:00: «Dîner des garagistes»: una serata magica con Ben Hyven
Godetevi insieme a chi vi accompagna il degno coronamento del convegno: un programma serale all’insegna
del relax. Sfruttate anche voi l’opportunità di uno scambio di idee in un’atmosfera di festa con i colleghi provenienti da tutta la Svizzera. Immergetevi nel magico mondo di Ben Hyven, uno dei più rinomati prestigiatori d’Europa.
L’evento durerà sino alle ore 20:30 circa. La prenotazione è obbligatoria.
 
  
Con riserva di cambiamenti di orario e di programma

«Like us on Facebook»!
Non perdetevi nessuna novità dell’Unione e seguiteci: prima, durante e dopo il convegno!

Quota di partecipazione pranzo incluso

Per soci dell’UPSA:
CHF 290 (+ IVA)
 
Per non soci dell’UPSA:
CHF 340 (+ IVA
 
Per ciascun socio dell’UPSA può partecipare gratuitamente una persona in formazione. Si prega di specificare il suo nome nel modulo di iscrizione.
 
eventhalle_452px.jpg
 
E a partire dalle ore 18:00 il «Dîner des garagistes»: raffinato menù a tre portate, intrattenimento magico e tempo per scambi di esperienze tra colleghi

CHF 80 (+ IVA)
 

La location del convegno

wank_center_eingang_452px.jpg
 
A Berna non esiste una location per convegni più adatta della Kursaal, che si staglia sopra ai tetti della capitale. La vista sulla città e i suoi dintorni è mozzafiato e apre, non solo metaforicamente, nuove prospettive. Con la sua infrastruttura moderna, una ristorazione di alta classe e la sua impressionante sala, la location del convegno offre un’atmosfera del tutto speciale.

Luogo / Come arrivare
Kursaal Bern, Kornhausstrasse 3, 3000 Berna
www.kursaal-bern.ch


 

Hotel


hotel_allegro_452px.jpg
 
hotel_allegro_zimmer_452px.jpg
 
Alberghi/Kursaal

La Kursaal offre la possibilità di pernottare nell’albergo quattro stelle superior «Allegro». È possibile prenotare direttamente online
(www.kursaal-bern.ch/hotel) oppure telefonando al numero 031 339 55 00.

Nelle immediate vicinanze della Kursaal si trovano numerosi alberghi. Ulteriori possibilità di pernottamento sono reperibili sul sito web di Bern Tourismus. www.bern.com
Ulteriori informazioni sono disponibili presso:
UPSA, Monique Baldinger, Wölflistrasse 5, Casella postale 64,
3000 Berna 22
telefono 031 307 15 26, fax 031 307 15 16, monique.baldinger@agvs-upsa.ch
 
 
Il programma in breve
 
09.30 a 16.35:
Il programma giornaliero
 
16.35 a 18.00:
Aperitivo e «discussioni tecniche»
 
18.00 a 20.00:
«Dîner des garagistes»

Moderatori

freymond_rohr_452px.jpg
 
Mélanie Freymond
Parla correntemente quattro lingue e in tutte esercita lo stesso charme: Mélanie Freymond è una vera e propria star nella Svizzera occidentale e grazie al suo lavoro in TV sta diventando sempre più popolare anche nella Svizzera tedesca. La moderatrice di origini belghe conduce regolarmente eventi importanti come il Paléo Festival, il Montreux Jazz Festival o il Festival di Cannes. Dal 2016 è ospite fissa della «Giornata dei garagisti svizzeri». 
Patrick Rohr
È stato il più amato moderatore televisivo della Svizzera («TELE-Preis») e uno dei personaggi di maggiore spicco della televisione svizzera («Arena» e «Quer»). Oggi Patrick Rohr lavora come specialista della comunicazione. Da quando ha terminato la sua formazione come fotografo, viaggia spesso intorno al mondo come giornalista fotografico. Ormai accetta solo pochissimi incarichi come moderatore: quello per la «Giornata dei garagisti svizzeri» è uno di questi.
 

I relatori e gli ospiti della tavola rotonda
(in ordine di comparsa)

Stefan Bratzel
Nei paesi di lingua tedesca non c’è praticamente nessuno che si occupi così intensamente dell’evoluzione dell’industria automobilistica come il Dr. Stefan Bratzel, direttore del Center of Automotive Management presso la Scuola universitaria professionale di Bergisch Gladbach, che ha anche fondato. Bratzel proviene dall’industria automobilistica ed è stato, tra le altre cose, product manager di Smart. La lista delle sue pubblicazioni sui temi della mobilità e dell’industria automobilistica comprende centinaia di articoli e libri.


Falk Hecker
L’imprenditore è co-fondatore e portavoce della direzione della AUTOPLUS AG di Wolfsburg, una
catena di officine indipendenti tedesche specializzate in assistenza di auto, ispezioni, cambio olio / pneumatici / cinghie dentate. Il rapporto con la clientela orientato ai servizi è un tema che la AUTOPLUS insegna fin dai tirocini come parte integrante della formazione. Negli anni passati le officine della catena hanno ricevuto numerosi riconoscimenti, tra cui i premi tedeschi «Servicepreis» e «Fairness Preis». Falk Hecker è anche co-autore del libro «Aftersales in der Automobilwirtschaft. Konzepte für Ihren Erfolg».


Georges Bovet
L’azienda di Grolley è di proprietà della famiglia dal 1991 e da allora viene guidata dall’imprenditore
Georges Bovet. Con 25 dipendenti, la Georges Bovet SA ha assunto una posizione dominante sul mercato regionale. Bovet è personalmente molto impegnato per il settore dell’auto. Dal 2013 guida le sorti della sezione dell’UPSA di Friburgo.


Gabriel Galliker
Con 15 sedi, 11 marche di veicoli leggeri e veicoli utilitari leggeri, 300 collaboratori e 100 concessionarie
affi liate, il gruppo Galliker, fondato nel 1982, è una delle più grandi realtà imprenditoriali del settore svizzero dell’automobile. Gabriel Galliker guida l’impresa insieme a suo fratello Matthias e al padre Emil, il fondatore.


Alexander Hasler
Il suo garage a Frick, che vanta con orgoglio ben 40 anni di storia, si è fatto nel tempo un nome anche al di fuori dei confini regionali grazie al padre Walter Hasler. Tutti i collaboratori del garage Hasler hanno benzina nelle vene: Alexander lavora in azienda dal 2001, mentre suo fratello Niki ha rilevato nel 2001 la concessionaria Ferrari della Walter Hasler AG trasferendosi a Basilea. La concessionaria Mercedes di Frick, dove oggi lavorano 34 persone, vende 800 veicoli all’anno.


Walter Rageth
L’imprenditore grigionese vede le mutate esigenze dei clienti da due diverse prospettive: da un lato è il
proprietario del Garage Rageth di Vaduz e quindi in prima persona un garagista e, dall’altro, sviluppa e
vende con grande successo software per garage attraverso la sua azienda IT, la BME AG. L’azienda, fi nora concentrata solo sul mercato svizzero, prevede di estendere la propria attività anche oltre i confi ni nazionali.


David Schweizer
David Schweizer appartiene alla nuova generazione di imprenditori operanti nel settore dell’automobile. Con il padre Peter e la madre Monika gestisce un’azienda con 13 collaboratori che punta sempre di più sulla comunicazione digitale. Il suo obiettivo: offrire online tutti i servizi della sua azienda e fare in modo che quest’ultima venga considerata moderna e innovativa.


Maria Coli
«Stella nascente dell’anno» 2017/2018 nel più importante ranking alberghiero della Svizzera: Maria
Coli. Lei e suo marito Bardhyl fanno parte delle shooting star degli alberghi svizzeri. Insieme hanno
diretto negli anni passati due hotel: il «Vitznauerhof» sul lago dei Quattro Cantoni in estate e il «Waldhotel Davos» in inverno. Grazie al pionieristico approccio di direzione alternata delle due strutture
ricettive, nel 2016 sono stati nominati nella categoria Innovation del premio turistico «Milestone Excellence in Tourism». Dagli inizi di settembre i due guidano l’albergo cinque stelle superior «Kulm Hotel & Alpin Spa» ad Arosa.


Petra Gössi
Giurista con studio postuniversitario «Master of Economic Crime Investigation», opera come consulente
legale, fi scale e aziendale. Appartiene all’ala liberista del PLR e si impegna per uno stato federalistico e snello. Dal 2006 Petra Gössi fa parte della direzione del PLR e dall’aprile 2016 è presidente del partito.


Gerhard Pfister
Gerhard Pfi ster siede dal 2003 per il PPD nel Consiglio nazionale e dal 2016 lo guida in veste di presidente. Il suo compito è quello di guidare il partito tradizionalista nella svolta, trasformandolo da partito di quartiere in partito delle idee. In qualità di membro e presidente nei consigli di amministrazione di diverse società, Gerhard Pfister è impegnato anche a livello economico.


Albert Rösti
Albert Rösti siede dal 2011 nel Consiglio nazionale e dal 2016 è presidente dell’UDC, il principale partito
svizzero con il 29,4%. Rösti si impegna per un maggiore spazio di manovra imprenditoriale e lotta con forza contro la burocrazia. Il suo obiettivo principale è promuovere il panorama delle PMI svizzere.


Jean-François Rime
L’imprenditore friburghese Jean-François Rime gestisce insieme a suo figlio Jacques una grande
segheria a Bulle. Dal 2003 siede per l’UDC nel Consiglio nazionale e in qualità di presidente
dell’Unione svizzera delle arti e mestieri (usam) rappresenta circa 250 associazioni professionali e di categoria con circa 300 000 aziende.


Magdalena Martullo-Blocher
Da quando nel 2004 Magdalena Martullo-Blocher ha rilevato da suo padre Christoph la direzione della
EMS-Chemie, la società ha aumentato di sette volte il proprio valore. L’azionista di maggioranza è da anni una delle più popolari e influenti imprenditrici svizzere; nel 2017 il giornale «Handelszeitung» l’ha nominata «Imprenditrice dell’anno», dopo che nei precedenti dieci anni era sempre stata nella top 5.


Edwin Koller
Glaronese, gestisce con sua moglie il Freihofgarage a Näfels una concessionaria delle marche Renault,
Dacia e Mazda. La sua totale fiducia nel futuro del settore dell’automobile è dimostrata dal fatto che ha
appena finito di ristrutturare completamente la sua azienda. Oltre che per quest’ultima, Edwin Koller si impegna per tutelare gli interessi dei garagisti, tra le altre cose come membro del consiglio di amministrazione dell’ESA.


Hubert Waeber
Il garagista friburghese è il tipico esempio di imprenditore che in un determinato momento della
sua vita ha scelto di correre un grosso rischio: 20 anni fa è entrato come socio in una concessionaria Opel nelle vicinanze di Friburgo e oggi è proprietario di undici garage e di un centro di distribuzione di parti di ricambio. Il suo motto: «Non puoi aspettare che il tuo importatore ti dica che sei troppo piccolo». Attualmente il gruppo Waebers AHG impiega oltre 150 persone.


Charles-Albert Hediger
Con le due sorelle, Charles-Albert Hediger guida in terza generazione l’impresa familiare fondata a Sion
nel 1922. Dal 2011 l’imprenditore vallese è membro del Comitato centrale dell’UPSA e responsabile per il dossier formazione professionale.

 

Rolf Künzle
In veste di presidente dell’Associazione svizzera insegnanti della tecnica automobilistica (ASITA),
Rolf Künzle elabora insieme alla direzione programmi di studi, programmi delle materie e strumenti didattici. Organizza inoltre corsi di formazione continua di carattere specialistico e pedagogico-professionale. Da questo osservatorio, non si limita a scrutare con molta attenzione gli sviluppi della formazione del settore dell’automobile, ma li influenza anche in maniera durevole.


Morten Hannesbo
Danese, è una delle più popolari e influenti personalità del mondo svizzero dell’auto. Da quasi dieci anni
guida con successo le sorti dell’Amag, la più grande azienda del settore. Precedentemente, il manager
automobilistico ha lavorato per Toyota, Nissan e Ford. Hannesbo si occupa con passione dei futuri sviluppi del settore dell’automobile e in seno all’Amag si dedica alla formazione di base e formazione continua. L’Amag istruisce ogni anno oltre 200persone ed è quindi il più grande centro di formazione del settore svizzero dell’automobile.


Anreise

Viaggio in auto
Dal momento che la location del convegno offre un numero molto limitato di parcheggi, è disponibile un servizio di navetta da Berna-Wankdorf. Si consiglia di sfruttare questa offerta del nostro partner Allianz. I parcheggi P 1/2/3 dove passa la navetta presso la BEA-Expo in Papiermühlestrasse si raggiungono direttamente dall’uscita autostradale di Berna-Wankdorf. Un’ulteriore possibilità di parcheggio (a pagamento) è offerta dal Parkhaus Rathaus, a circa 15 minuti a piedi dalla Kursaal.

Come arrivare [PDF]

Le navette partono ai seguenti orari dalla EXPO Berna: ore 07:45, 08:00, 08:15, 08:30, 08:45, 09:00, 09:15.

Al pomeriggio ritorno a Wankdorf: ore 16:45, 17:00, 17:15.

Dopo il «Dîner des garagistes»: ore 20:15, 20:30, 20:45, 21:00 e 21:15.
Arrivo in treno (www.ffs.ch):
Dalla stazione principale di Berna con il tram n. 9 in direzione della stazione di Wankdorf sino alla fermata Kursaal senza bisogno di cambiare. Il tram passa ogni dieci minuti, il viaggio dura circa cinque minuti.
 
 
Impressioni della «Giornata dei garagisti svizzeri» 2018